Immagine
 Le foto... di Admin
BENVENUTO
Identità marchigiana, valorizzazione dell’entroterra e difesa dell’ambiente: sono queste le direttrici che i Gre delle Marche indicano come prioritarie per un lavoro che arresti la deriva della politica e delle istituzioni.
FORMAZIONE
I Gruppi di Ricerca Ecologica offrono formazione specializzata sia a distanza, sia in presenza di Tutor. Si raccolgono adesioni per la formazione di un Corpo di Guardie Volontarie ambientali.
RISORSE UTILI
In questa sezione ti suggeriamo alcuni links utili per completare le tue ricerche online sui temi che riguardano I Gre delle Marche
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

Per legge, dal 1 gennaio 2011 sarà vietato commercializzare i sacchetti di plastica usa e getta. Anche l'Italia si affiancherà così ad altre nazioni del mondo, abolendo questo tipo di sacchetti come richiesto anche dal direttore del Programma per l'ambiente delle Nazioni Unite (Unep) nell'anno dedicato alla biodiversità. Nel frattempo quasi tutte le catene della grande distribuzione, compresi gli hard discount, hanno anticipato la legge e ben 150 Comuni hanno già vietato i vecchi sacchetti o hanno attivato iniziative di disincentivo al sacchetto di plastica a perdere. Per capire se un sacchetto è veramente amico dell'ambiente, l'Uni (Ente nazionale italiano di unificazione) ricorda che possiamo affidarci alla norma europea En 13432 'Requisiti per imballaggi recuperabili mediante compostaggio e biodegradazione - Schema di prova e criteri di valutazione per l'accettazione finale degli imballaggi', pubblicata in Italia come norma Uni En 13432. I sacchetti prodotti secondo questa norma, si decompongono in biossido di carbonio, biomassa e acqua e rispondono pertanto ai requisiti richiesti a livello europeo. Questa norma, il cui numero si può trovare stampato sul sacchetto stesso, è stata riconosciuta dalla Commissione europea come strumento per garantire la conformità ai requisiti stabiliti dalla direttiva 94/62/CE (e sua modifica 2004/12/CE) sugli imballaggi e sui rifiuti da imballaggio. La norma Uni En13432 permette di determinare se un materiale può essere definito "compostabile", ossia biodegradabile. La Uni En 13432 considera in particolare 4 caratteristiche: la biodegradabilità; la disintegrazione durante il trattamento biologico; l'effetto sul processo di trattamento biologico; l’effetto sulla qualità del composto risultante. 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Non siamo solo ciò che mangiamo, ma anche ciò che i nostri genitori hanno messo in tavola nella loro vita. E' in estrema sintesi quanto ha rilevato su modello animale uno studio dell'università del Massachusetts (Usa), pubblicato sulla rivista 'Cell'. In pratica, gli esperti hanno dimostrato che i topi nati da padri nutriti con una dieta a basso contenuto di proteine mostrano modificazioni distinte e riproducibili nelle attività di geni chiave del metabolismo nel fegato. Il tutto nonostante i piccoli topolini non avessero mai trascorso del tempo in compagnia del padre o della madre, suggerendo così che queste 'informazioni nutrizionali' vengono trasmesse biologicamente alla generazione successiva e non attraverso una sorta di influenza sociale. Oliver Rando, principale autore dello studio, fa notare che l'idea che ciò che i nostri padri e i nostri nonni mangiavano possa influenzare il nostro metabolismo non è nuova. La prova di ciò, almeno nell'uomo, deriva da recenti studi epidemiologici: è emerso che se il nostro nonno paterno soffriva la fame, avremo un maggior rischio di sviluppare obesità e malattie cardiovascolari. All'inizio di quest'anno, poi, uno studio sui topi ha rilevato che i padri nutriti con una dieta ricca di grassi possono 'passare' problemi di salute ai loro figli. Ora, il nuovo studio conferma quanto già intuito da altri scienziati, con dati che dimostrano che la dieta può davvero avere effetti transgenerazionali. 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 27/09/2010 @ 19:26:16, in News, linkato 6650 volte)

 

Si e' conclusa domenica 3 Ottobre la prima edizione del FESTIVAL DEI NUOVI TURISMI allestito negli spazi del Nova Yardinia Resort di Castellaneta Marina. Oltre 100 operatori da tutta Italia erano convenuti per esporre, parlare, attivare dimostrazioni e iniziative su quasi tutti i Nuovi Turismi che il progetto iniziale intendeva celebrare : tra questi le presenze e gli eventi più significativi nel Turismo Accessibile con l'Associazione Paolo Pinto Albatros e l'intervento istituzionale dell'Assessore provinciale al Turismo, Giovanni Longo, con attivita' subacque ed escursione turistica per non vedenti all' Isola di Taranto, nell' Enoturismo con lo Spazio Donna Sommelier inaugurato dall'assessore regionale al turismo Silvia Godelli che ha consentito degustazioni e scoperte di vini pregiati delle diverse regioni coltivati e prodotti al femminile, nel Turismo Percettivo e Sensoriale e del Benessere, con il Centro di Vivere con Gioia che ha condiviso quotidianamente massaggi, meditazione, esperienze di areal yoga, di alimentazione naturale e conferenze, nel Turismo Gay con la presenza di Carlo Cremona, presidente di I-Ken di Napoli, e Clark Massad, responsabile per l' Europa di IGLTA, la piu' grande associazione di viaggi e destinazioni friendly gay nel mondo, che hanno esposto per giornalisti e ospiti, iniziative, attivita', e problemi di questo turismo proiettando anche inserti dvd di Omovies per la cultura cinematografica gay, nell' Esoterico con una conferenza di Michele Proclamato, guru del settore, e una escursione di lettura esoterica della citta' vecchia di Taranto che ha suscitato curiosita' e interesse. Altri seminari riguardanti il Turismo Sostenibile con il prof . Russo, apprezzate esperienze gastronomiche con i ristorantini del Cilento allestiti per il Festival, e le presenze emozionanti dei rappresentanti del Turismo Solidale ( Addio Pizzo Travel, Officina Creativa, e Libera Terra Puglia ) hanno nel complesso rappresentato quella rassegna di filosofie, principi, attività che dietro ai Nuovi Turismi ne costituiscono le motivazioni di origine e sviluppo.

I lavori erano stati aperti il 30 settembre con una commemorazione di don Francesco Cassol, un sacerdote rimasto vittima mentre praticava una escursione di raid gum, il Turismo Frugalista, alla presenza del parroco e del sindaco di Castellaneta.
Il rapporto con il territorio tarantino e pugliese si e' realizzato attraverso escursioni presso le masserie e i trulli diAlberobello, Crispiano e Ostuni, con degustazioni di vini e prodotti locali e visite alle strutture e ai borghi, con immersioni per non vedenti nella baia di Taranto, con spazi allestiti nella sala esposizione, dedicati alle varie tematiche del Tavolo per il Turismo di Taranto, e al marchio Terra Jonica.Un rapporto pero' non ricambiato in termini di partecipazione e visitatori locali, e questa defaillance impegnerà gli organizzatori di DESTINAZIONESPERIENZE, promoter di questa prima edizione, insieme agli operatori e alle istituzioni locali, ad approfondirne le cause ponendovi rimedio con iniziative di maggiore coinvolgimento verso associazioni e categorie, comuni e proloco, siti museali e cultura popolare del territorio, di raccolta e utilizzo per maggiori risorse destinate alla visibilita' della manifestazione, senza snaturarne la vocazione nazionale, e richiedendo l'inserimento della Seconda Edizione del FESTIVAL DEI NUOVI TURISMI nell' Elenco Ufficiale degli eventi per il 2011 di Provincia e Regione.
A giorni sara' pubblicato un dvd-story con le immagine piu' importanti e significative di questi giorni di Festival, e sara' possibile richiederlo presso la sede dell ' Associazione Rilasciato da DestinazionEsperienzE il 6 Ottobre 2010 alle ore 8,00

Di  Maurizio Claroni  (inviato il 09/10/2010 @ 07:43:24)

 

Quattro giorni di incontri, eventi, iniziative e confronti sul tema del fare turismo in maniera innovativa e originale: è questo l'argomento del primo "Festival dei nuovi turismi", in scena a Castellaneta Marina dal 30 settembre al 3 ottobre 2010.
Nella splendida cornice del Nova Yardinia Resort si incontreranno infatti operatori turistici, associazioni, agenzie, enti e cooperative per condividere tutte le novità, le alternative e le sperimentazioni in materia di itinerari, destinazioni ed esperienze di turismo percettivo, sensoriale, eco naturalista, accessibile, eno frugalista, sostenibile, ippico, ciclistico e tanto altro.
Uno spazio per discutere e comprendere le effettive opportunità offerte da queste nuove tendenze, nonché un'occasione per adottare nuove forme di accoglienza e di ospitalità, per riprogettare servizi, per riqualificare le destinazioni e aggiornare le attuali proposte turistiche.

 

Comune: Castellaneta
Provincia: Taranto
Località: Castellaneta Marina
Indirizzo: S.S. 106 - 74010
Cellulare: (+39)3357025335
Sito web: www.festivaldeinuoviturismi.org

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 16/09/2010 @ 23:48:27, in News, linkato 1324 volte)
di Italia Futura, pubblicato il 31 maggio 2010
Torna il concorso Accade Domani
Un trasporto pubblico meno inquinante? Un utilizzo maggiore di energie alternative? Una gestione sostenibile dei rifiuti? Basta poco per migliorare il mondo che ci circonda.
Basta un’idea.

Torna Accade Domani, il venture capital di Italia Futura per la creatività civile, quest’anno dedicato alle idee verdi per il futuro. Il progetto migliore vincerà 30mila euro per la sua realizzazione.

Due gli indirizzi previsti per il concorso: profit e no-profit. La sezione profit sarà dedicata a tutti quei progetti imprenditoriali che, utilizzando tecnologie innovative o nuovi materiali, hanno come obiettivo la sostenibilità ambientale. I progetti no-profit, invece, riguarderanno la politica di sostenibilità ambientale delle amministrazioni: dall’efficienza energetica alla mobilità sostenibile, passando per i rifiuti e la gestione del territorio. I progetti no-profit vincitori saranno realizzati in uno dei comuni dell’Associazione Comuni virtuosi e in uno dei comuni dell’Anci giovane

A un anno dalla prima edizione di Accade domani, vinta da Raffaele Mauro con un progetto di microcredito per i commercianti e imprenditori abruzzesi colpiti dal terremoto del 6 aprile 2009, Italia Futura vuole stimolare la creatività dei partecipanti verso l’ultima frontiera dello sviluppo: la sostenibilità ambientale. Un buon antidoto per migliorare la vita di tutti noi.

Vai al regolamento per conoscere le modalità di partecipazione, e invia il tuo progetto entro il 31 ottobre!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

11 maggio dalle ore 16 nella Sala convegni "Angelo Giovannetti" al Palazzo degli Studi di Macerata.

 

L'incontro pubblico è organizzato dall'Associazione per lo sviluppo dell'agricoltura biologica marchigiana in collaborazione con la Provincia precede di alcuni giorni la Rassegna agricola centro Italia Raci  anticipa uno dei temi della manifestazione agricola in programma nel successivo fine settimana a Villa Potenza.
 
All'introduzione dei lavori da parte dell'assessore provinciale all'agricoltura, Patrizio Gagliardi, seguiranno le relazioni di Andrea Arzeni (Inea) su "Le filiere biologiche nelle Marche", Antonietta La Terza (Università di Camerino) su "Biodiversità, agricoltura e benessere umano", Alessio Cavicchi (Università di Macerata) su "Il consumatore di prodotti biologici: chi è e cosa cerca". A conclusione del dibattito interverrà il presidente della Provincia, Franco Capponi.
 
Al termine del convegno (ore 18) seguirà, nell'adiacente terrazzo panoramico di Palazzo Studi, la conferenza stampa di presentazione del programma definitivo delle 26^ Rassegna agricola centro Italia, con la presenza di autorità, operatori agricoli ed espositori della Raci. Alcune aziende agricole biologiche offriranno i loro prodotti, preparati e serviti dagli alunni dell'Istituto alberghiero "Varnelli" di Cingoli.
 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 26/04/2010 @ 03:09:29, in News, linkato 927 volte)
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 26/04/2010 @ 00:41:21, in News, linkato 1252 volte)

23 aprile 2010

 “La nostra è un’agricoltura europea ed è un bene eliminare tutti gli ostacoli alla commercializzazione e alla libera circolazione dei prodotti all’interno dei confini dell’Unione. Il provvedimento passato oggi in Consiglio dei Ministri, che riguarda un settore importante come quello dei fertilizzanti, va nella direzione della liberalizzazione del commercio e nel rispetto dei principi comunitari". Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, interviene in merito al decreto legislativo di riordino e revisione della disciplina in materia di fertilizzanti approvato oggi.

Novità - “Si tratta di un provvedimento che si è reso  necessario -  prosegue Galan  - per allineare la normativa nazionale a quella comunitaria, soprattutto per quanto concerne il principio del mutuo riconoscimento dei fertilizzanti, i requisiti che questi devono possedere per essere immessi sul mercato e l’obbligo di informazione nei confronti della Commissione europea e degli altri Stati membri.”
“Nella sostanza, a seguito delle modifiche apportate con il provvedimento approvato, un fertilizzante autorizzato in un Paese comunitario potrà essere commercializzato senza ulteriori richieste anche nel nostro Paese. Ovviamente, vale anche il principio opposto, in base al quale i fertilizzanti autorizzati nel nostro Paese – ha concluso il Ministro -  possono essere posti in vendita su tutto il territorio dell’Unione.”

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 13/04/2010 @ 00:06:14, in News, linkato 1325 volte)
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 06/04/2010 @ 16:17:46, in News, linkato 1555 volte)

Riparte anche quest’anno il progetto di educazione ambientale “Escursioni lungo il fiume Misa” rivolto alle scuole del comprensorio senigalliese e promosso dall’Associazione Confluenze con la collaborazione della Provincia di Ancona, COOP Adriatica, Studio Naturalistico Diatomea, Associazione Amici del Molo e Ufficio Decentramento del Comune di Senigallia.

L’iniziativa è gratuita grazie al contributo concesso dall’Assessore all’Ambiente della Provincia di Ancona Marcello Mariani ed è inserita nel Piano dell’Offerta Formativa Territoriale di Senigallia.

Il progetto si articola in tre momenti: la lezione introduttiva in classe in cui vengono spiegati i caratteri naturalistici del fiume Misa, l’escursione lungo i sentieri del fiume Misa compresi nel territorio comunale senigalliese durante la quale i volontari della COOP Adriatica offrono agli alunni la merenda a base di pane e olio o marmellata o cioccolata, la “Festa del Misa”, ossia il momento conclusivo con tutte le classi partecipanti in cui vengono esposti e premiati i lavori effettuati dagli alunni (disegni, cartelloni, ecc…): il primo premio, destinato alle scuole secondarie, è la partecipazione ad una puntata della trasmissione di Rai3 “Geo&Geo”. Quest’anno gli alunni partecipanti saranno più di 800 (record di prenotazioni!).
 
da Confluenze

 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

Cerca ne "I Gre delle Marche"

Cerca per parola chiave
 
 

AREE TEMATICHE

Biologia Marina (3)
Cereali - Centro Ricerche Alimentari (4)
chi siamo (3)
I Gre delle Marche (3)
il Borgo della Canapa (4)
la Città della Canapa (18)
le Cicogne le portano i bambini (5)
le DeCo Virtuose (2)
Libri (4)
News (120)

Ultimi commenti:
link del video di Pa...
13/04/2012 @ 05:46:49
Di Massimo
COMUNICATO STAMPA CO...
09/10/2010 @ 07:43:24
Di maurizio claroni
... se è per questo,...
08/02/2010 @ 19:13:22
Di Massimo
 
<
la lupa Selana

Guardate chi è passato davanti alla telecamera… è Selana, la lupa a cui tre settimane fa è stato applicato il collare satellitare. Si è subito ricongiunta al suo nucleo famigliare!!

Posted by Parco Nazionale dei Monti Sibillini on Venerdì 15 gennaio 2016
FINE
Pubblicazione
 

Sondaggio

Hai mai assaggiato prodotti a base di Canapa?

 No, mai. Non conosco alimenti a base di Canapa
 No, ma ne ho sentito parlare. Non mi interessano
 No, alla prima occasione sicuramente li assaggerò
 Sì, una volta ma non ho gradito
 Sì, mi sono piaciuti e appena possibile ripeterò l'esperienza
 Sì, Li ho trovati buoni e talvolta li acquisto
 Praticamente la Canapa è entrata nella mia dieta; specialmente l'olio di semi di Canapa
 Praticamente la Canapa è entrata nella mia dieta; specialmente le farine con cui preparo pane, pasta, dolci
 Praticamente la Canapa è entrata nella mia dieta; specialmente i semi di Canapa decorticati
 

Link

Fotografie

Agricoltura (1)
cicogne (12)

Le fotografie più cliccate
 
 
I Gre delle Marche: Sezione marchigiana dei "Gruppi di Ricerca Ecologica" - Associazione ambientalista a carattere nazionale, riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente, ai sensi dell'art.13 della Legge n. 349/86.
powered by dBlog CMS ® Open Source - Credits Design - Admin