\\ Home Page : Articolo : Stampa
Canapa stupefacente
Di Admin (del 08/04/2016 @ 12:23:22, in News, linkato 1108 volte)

Perdonerete il titolo, forse stupidamente, provocatorio ma oggi è una giornata importante per la Città della Canapa e abbiamo voglia, anche, di scherzare.

E’ stato raggiunto un accordo con l’Associazione Pizzaioli Marchigiani e i produttori di farina delle De.Co. alla Canapa di Monsano.

Un accordo che rafforzerà l’immagine e la capacità di proposta al pubblico dei prodotti a base di Canapa.

L’Apm, infatti, inizierà una serie di incontri promozionali con la categoria dei pizzaioli e verrà presentato anche un fitto programma di corsi di formazione per l’impiego della farina di semi di Canapa in pizzeria.

Il presidente dell’Associazione Pizzaioli Marchigiani, Renato Andrenelli, assieme ai suoi collaboratori presenti in tutte le provincie delle Marche, saranno gli ambasciatori - professionalmente preparati - della qualità e della bontà della Canapa impiegata in pizzeria.

Entro il mese di aprile, inoltre, si dovrebbe definire l’accordo con una primaria azienda per la produzione e distribuzione di farine e pasta di e alla Canapa.

Anche i nostri amici di Free Sell, distributori della Piadina De.Co. alla Canapa di Monsano, hanno adottato per i loro prodotti, peraltro già squisiti, la farina De.Co. alla Canapa di Monsano traendo la giusta gratificazione in linea con le loro aspettative.

Si delinea così il rafforzamento del marchio De.Co. alla Canapa di Monsano che troverà il giusto spazio commerciale premiando gli sforzi dell’Amministrazione comunale che ha affiancato, dal primo momento, sia gli agricoltori che gli artigiani monsanesi nell’opera di reintroduzione della Canapa nelle attività produttive della Vallesina.

Le attività proseguiranno per favorire la nascita di una filiera marchigiana della Canapa, grazie soprattutto all’impegno di Fabio Iencenella, presidente de il Borgo della Canapa di Monsano che assieme ad altre realtà produttive marchigiane si stanno impegnando per raggiungere l’obiettivo.

L’azione di affiancamento de la Città della Canapa prosegue anche negli altri ambiti con il sostegno dato ad aziende associate in campo calzaturiero, dell’abbigliamento e accessori.

Venerdì otto aprile si terrà presso una di queste società un importante incontro che porterà, negli auspici di tutti, alla delineazione di un progetto che sarà sottoposto ad importanti marchi internazionali nel campo della moda e abbigliamento sportivo. I nostri Auguri a Gianluca Menghini per il suo lavoro.

Dopo CanapaMundi, il prossimo appuntamento, IndicaSativa Trade a Bologna, offrirà a la Città della Canapa di mostrare il lavoro di tutti i Borghi impegnati, dai Cartai e Cordai, ai Muratori che con i Sarti, i Fornai e i Calzolai stanno facendo prendere corpo ad un progetto che ha solo pochi mesi ma è già in grado di camminare da solo.

Last but non least, a giugno a Senigallia, una tre giorni dedicata alla pizza in cui, noi della Canapa sapremo offrire una versione davvero stupefacente!

Questa rappresentata, opera di Ciro Salvo, parla da sé ma sicuramente, Renato Andrenelli e la sua banda non ce la faranno rimpiangere.

Ringrazio tutti. Proprio tutti, da I Gre delle Marche che iniziarono quando parlare di Canapa a tavola significava esporsi a rischio, come minimo, di derisione; a Roberto Campelli, sindaco di Monsano che - assieme alla Giunta - seguiva il consiglio di Claudio Marini consigliere comunale (e responsabile de I Gre delle Marche per la Vallesina) si supportare gli agricoltori di Monsano che avevano deciso di piantare la Canapa.

ringrazio tutti i volontari Barbara Giuliani e Renato Campomaggi soprattutto per la presenza costante e la preziosa collaborazione; ma anche Luciano Di Pietro, e i tanti che magari saltuariamente hanno comunque permesso di percorrere il cammino che ci ha portati sin qui.

 

Massimo Guido Conte