\\ Home Page : Articolo : Stampa
Cets: Il Parco del Conero si candida e I Gre delle Marche daranno il loro contributo
Di Admin (del 13/12/2012 @ 22:45:09, in News, linkato 1871 volte)

Siè svolto ieri pomeriggio, Mercoledì 12.12.2012, presso i locali della sede del Parco del Conero, il VI Forum inerente alla candidatura alla CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile) ad Europarc Federation importante traguardo raggiunto dal Parco del Conero. 

Data importante per un altrettanto significativo ultimo di sei Forum tenutisi in merito, che ha avuto come tema la strategia finale da presentare relativamente al Piano delle Azioni 2013-2017 in merito CETS.
 
Tra i temi delle proposte mobilità dolce, con la creazione di una rete che si snoda dalle principali mete turistiche con la possibilità di usufruire di mezzi di spostamento ciclabili ed elettrici, nonché la creazione di percorsi fruibili tramite discipline come il Nordic Walking e passeggiate a cavallo con relativi punti di ristoro e sosta. 
 
Altri temi trattati sono stati la tutela e formazione ambientale, con iniziative di intrattenimento naturalistico rivolte anche verso i bambini, filiera corta e km0 con valorizzazione dei prodotti tipici, informazione e formazione di operatori turistici e cittadini, protezione e conservazione del patrimonio naturalistico, culturale ed archeologico. 
 
In quest’ultimo ambito rientrano i progetti proposti dal Gruppo Ricerca Ecologico Marche, progetti che vanno dal mare, al cielo per tornare in fine alla terra.
 
I progetti spaziano dalla sensibilizzazione in tema di biodiversità marina costiera, con scopo divulgativo-conoscitivo della risorsa in ottica della futura Area Marina Protetta del Conero, avvicinamento e fruibilità del magico passaggio delle cicogne che durante la loro migrazione annuale attraverso il nostro territorio, progetto di osservazione e studio  eto-ecologico ed infine al delicato tema del contenimento degli ungulati.
 
Lo stesso ente Parco a proposito della Carta dice : “Il percorso CETS è nato dall' ascolto del territorio, da cui è arrivato il fondamentale contributo alla realizzazione di un Piano di Azioni formato da diversi progetti, ognuno con una sua peculiarità e scadenza, da sviluppare comunque entro 5 anni. Il Parco ha promosso forme di progettazione condivisa e di partenariato tra i diversi attori istituzionali e socio-economici del territorio, creando tavoli di lavoro permanenti per la concertazione e sviluppando una partecipazione allargata nella definizione delle strategie di sviluppo sostenibile dell’area.
 
La CETS è stata infatti un momento importante per il rafforzamento dei rapporti tra Ente Parco e le realtà del territorio, attraverso la definizione di strategie ed un dialogo che continuerà sempre più solido, per lavorare fianco a fianco alla crescita sostenibile dell' area Conero, per aumentare e qualificarne l' offerta turistica. “
 
Alessandro Neri per I Gre delle Marche