\\ Home Page : Articolo : Stampa
Multum sub Sole novum
Di Admin (del 18/10/2012 @ 10:54:30, in News, linkato 1498 volte)

 Dopo millenni la locuzione biblica nihil sub sole novum va riscritta. Non ci sono, in effetti, molte novità sotto il Sole ma una che rappresenta una strabiliante opportunità per ridurre le immissioni inquinanti nel Pianeta. 

 
Molto di noi seguono le tematiche ambientali per motivi etici, politici, religiosi ma il dato più importante resta quello oggettivo: la salvaguardia delle  condizioni di vivibilità della Terra.
 
Il tema è sempre lo stesso nelle varie declinazioni oramai note: il risparmio energetico; un atteggiamento indispensabile per evitare il depauperamento delle risorse energetiche e l’eccessivo inquinamento del Pianeta.
 
C’è stato un tempo in cui, nel secolo scorso si temeva che lo sviluppo economico si sarebbe potuto arrestare a causa dell’esaurimento delle risorse energetiche. 
 
Abbiamo imparato come, per cause del tutto diverse, lo sviluppo economico si è arrestato indipendentemente dalla disponibilità di energia. 
 
Questo non deve, ovviamente, indurre a desistere dalla ricerca di fonti di approvvigionamento energetico alternativo, anzi.
 
Il tema conserva, infatti, tutte le validissime motivazioni ecologiche di salvaguardia delle condizioni di vita non solo dell’Uomo ma del Pianeta intero e di tutte le altre forme di vita esistenti. 
 
Potremmo dire, piuttosto, che proprio il rallentamento del ritmo di fabbisogno energetico offre una salutare, per certi versi, pausa nella rincorsa a nuovi giacimenti rendendo possibile una maggiore concentrazione di risorse nello studio e perfezionamento di soluzioni alternative in grado di garantire il tenore di vita raggiunto da alcune parti del mondo e, soprattutto, pensare di espanderlo in quei luoghi dove ancora la tecnologia non consente forme rapide di sviluppo ecologicamente compatibile. 
 
Il tema energetico è ritenuto un punto essenziale per l’attuazione di qualsiasi forma di sviluppo sostenibile. 
 
Dall’ONU all’Unione Europea sino alle Regioni, il tema energetico è posto in vetta alle priorità nello studio per una corretta pianificazione delle politiche ambientali.
 
Proprio nella nostra regione è stato varato  un progetto che vorremmo segnalare all’attenzione di tutte le altre realtà, come esempio virtuoso.
 
La Comunità Montana dell’Alto Medio Metauro è da anni  impegnata nel raggiungimento di obiettivi di risparmio energetico e sostenibilità ambientale; e di recente ha varato, il progetto Sportello Energia, concepito proprio per soddisfare l’obiettivo principale delPiano Energetico Ambientale Comunitario (del 2008): avvicinare la comunità locale alla sostenibilità energetica.
 
Dai comuni di Montemaggiore al Metauro, Saltara, Serrungarina e Cartoceto un importante contributo alla diffusione delle tecnologie energetiche solari per avvicinare sempre più la comunità ai programmi di sostenibilità energetica.
 
Lo sviluppo delle tecnologie è deputato alle aziende ma le amministrazioni pubbliche possono molto sia per incentivare i cittadini, sia per aiutarli a superare le difficoltà nella scelta delle soluzioni migliori rispetto alle opportunità presenti sul mercato-
 
Si viene così a configurare un importante ruolo per l’ente pubblico territoriale, che mette a disposizione dei propri cittadini competenze e saperi necessari ad effettuare le migliori scelte possibili.
 
Stiamo parlando, appunto, del progetto il Sole in Comune che è una vera e propria campagna di informazione e sensibilizzazione al fine di stimolare l’impiego del Sole come fonte di energia pulita ed inesauribile.
 
Informazione e sensibilizzazione che non esauriscono, però, per intiero il progetto che prevede altresì, numerosi strumenti per indirizzare e semplificare le scelte dei cittadini. 
 
Attraverso lo sportello Energia, che opererà capillarmente su tutto il territorio della Comunità montana, saranno erogati informazioni e servizi utili al raggiungimento dell’obiettivo. 
 
Tra tutti capitoli in cui si svolge questo servizio, particolare attenzione andrebbe dedicata al capito Gruppi di Acquisto Energetici che non potendolo sviluppare compiutamente in questa sede, vi invitiamo a conoscere nei dettagli, direttamente dal sito all’indirizzohttp://www.ilsoleincomune.it/
 
 
massimo.conte@igredellemarche.org 
 
massimoconte@igredellemarche.org