\\ Home Page : Articolo : Stampa
Go sammy go !
Di Admin (del 08/08/2012 @ 00:11:01, in News, linkato 1279 volte)

La liberazione della tartaruga Sammy nel tratto di mare antistante al porto di Senigallia.

Ci sono quelle giornate un po’ così, improvvisate, quell’attesa di stare per vivere una bellissima esperienza di mare, e questo non ad Honolulu,senza nulla togliere, ma il tutto si svolge qui,  nel mare di casa nostra, l’Adriatico.

La protagonista della giornata è Sammy, uno splendido esemplare di Caretta caretta di circa dieci anni, recuperata lo scorso inverno in ipotermia lungo le coste senigalliesi assieme ad altre diciotto tartarughe.  
La giornata, organizzata con la concomitante presenza al porto di Senigallia di Goletta verde, ha visto la concreta sinergia di splendide realtà. 
La reintroduzione di Sally in mare, infatti, rientra nelle attività dalla Rete Regionale per la Conservazione della tartaruga marina, nata nel 2010. 
Una Rete che annovera tra i soci: la Regione Marche, la Capitaneria di Porto, il Corpo Forestale dello Stato, i Parchi Costieri, il Cnr-Ismar ed anche la Fondazione Cetacea di Riccione col compito di curare e riabilitare le tartarughe ritrovate nel territorio marchigiano, alfine di poterle reinserire, quando possibile, nel loro habitat originario.
La liberazione è stata effettuata a due miglia dalla costa di Senigallia con un gommone della Guardia costiera affiancato da altre due imbarcazioni di supporto su cui erano presenti l’equipaggio della Goletta Verde, volontari di Legambiente e giornalisti, oltre al sottoscritto.
Il tratto di mare verso la liberazione di Sammy è stato accompagnato inoltre dai ragazzi della scuola di vela Sailinsenigallia.
Alessandro Neri – Comitato Tecnico Scientifico de’ I Gre delle Marche
 -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
A proposito delle giornata, Legambienteha scritto:
“Il messaggio che Goletta Verde ha voluto lanciare oggi con la liberazione di questo bellissimo esemplare di Caretta Caretta – commentano Marcella Cuomo e Francesco Brega di Legambiente Marche -, è quello di mettere in atto tutte le sinergie possibili per tutelare il patrimonio naturale, soprattutto in una regione come la nostra dove il mare e le coste giocano un ruolo importantissimo per l’economia e per il turismo”.
“Crediamo fortemente che solo lavorando di concerto, si possano raggiungere buoni risultati e proprio per questo salutiamo con entusiasmo tutte le realtà che facendo rete si prefiggono l’obiettivo di difendere il bene comune da ogni tipo di minaccia, tutelando il patrimonio ambientale a 360 gradi, con politiche attente ed azioni mirate. In questo – concludono Cuomo e Brega -, ci auguriamo che le amministrazioni possano essere di sostegno al mondo dell’associazionismo“.
La tartaruga Sammy poco prima di riacquistare la libertà